Una marea in divenire

Questo mese si apre con una riflessione personale, un pensiero che mi ha attanagliato la mente più volte mentre scriviamo questa rivista, queste pagine, queste storie.

Chi siamo e chi vogliamo diventare?

Non è certo una domanda semplice ovviamente perché comporta tutta una serie di livelli di consapevolezza alla quale probabilmente non siamo ancora giunti, un po' come nella vita: si sa da dove si arriva ma spesso non si sa bene dove si vuole arrivare e lo si scopre un po' anche per strada.

Però questo nuovo pensiero mi ha dato un forte impulso nello spingermi a riflettere ulteriormente ma con una base: so da dove arriviamo.

Spesso la gente per arroganza o per presunzione dimentica un po' le proprie origini, scordandosi magari i sacrifici che può aver fatto e che altri dopo di lui dovranno e potranno affrontare.

IO VOGLIO RICORDARMI DA DOVE VENGO.

Questo è un punto sul quale credo tutti dovremo confrontarci un giorno, quando avremo raggiunto questi fantomatici obiettivi nella vita ed incontreremo una nostra versione più giovane o semplicemente una persona che sta lottando per raggiungere i suoi obiettivi e che ci rivolgerà una parola, magari anche solo di consiglio non per forza di aiuto: aiuterò questa persona oppure no? A voi la scelta, perché io la mia l'ho già fatta! :)

 

Mattia Corbetta