Descrivere Silvia è come voler parlare dell'universo: Incasinato e privo di regole. Appena pensi di averla compresa, ti sorprende con qualcosa che ti lascia di stucco.

 proverò lo stesso a descrivere ciò che ho visto in questi due anni insieme a lei.

la prima volta non ero minimamente interessato né a conoscerla né ad avvicinarmici. nonostante i miei chiari messaggi di disinteresse, Sissy  cercò subito di entrare nella mia vita, sfondando la mia testardaggine con un ariete medievale. Del resto, era normale per una persona con un carisma così pungente e impossibile da passare inosservato.

La caratteristica che mi colpì maggiormente fu la sua immensa energia nel gettarsi a capofitto nelle  imprese impossibili: in questo siamo uguali. Entrambi cerchiamo ostinatamente di aggiustare l'inaggiustabile e non accettiamo MAI la sconfitta.

la prima volta che provai ad andare oltre all'immagine che mostra a tutti scoprii una bellissima farfalla con le ali di fuoco, in grado di sfiorarti con un tocco leggiadro o di bruciarti seduta stante.

è incredibile quanto si possa adorarla e, in brevissimo, tempo odiarla: Sissy ha il dono della parola tagliente e sa sempre come spronare chi ha di fronte. Inoltre

Prova un amore immenso per il suo lavoro, tanto da sacrificare se stessa per ciò in cui crede e credo che molti dovrebbero prendere esempio da una persona come lei. Per Silvia la passione non è un lavoro, ma un mondo eretto con le proprie capacità e forza di volontà.

ricordo una sera in cui la vidi sul posto di lavoro, insieme ai bambini: accidenti quanta felicità sui loro volti!!  pendevano tutti dalle sue labbra!! come un cantastorie che narra fiabe di incredibile bellezza e realtà, in cui anche la creatura più mistica e fantasiosa prende vita, ma

senza tralasciare l'educazione, da impartire con il metodo giusto. fidatevi! in poche persone riuscirete a trovare così tanta passione quanta professionalità.

molto altro ci sarebbe da dire su Silvia; solo se avrete il coraggio di reggere il suo passo potrete conoscerla a fondo, chi resta indietro, indietro rimane.

Ovviamente lei mi direbbe che non è vero, ma credetemi quando vi dico che sareste fortunati ad avere Sissy come amica e, se foste genitori, come educatrice per i vostri figli.

come finale lei citerebbe sicuramente una frase del "Il Piccolo Principe"

 

"L'ESSENZIALE E' INVISIBILE AGLI OCCHI: SI VEDE SOLO COL CUORE"