Buongiorno a tutti miei cari lettori!

L’argomento che andrò a toccare oggi è un argomento che, in questo periodo, mi tocca in particolar modo.

I compiti che caratterizzano il mestiere della stilista sono, al contrario di quanto si possa pensare, i più disparati! Specialmente quando la persona nel ruolo prima citato gestisce da sola un’attività e quindi non ha la possibilità di delegare persone fidate perché svolgano i suoi compiti.   L’argomento che quindi toccherò oggi è la preparazione di una nuova collezione, partendo dal principio fino ad arrivare alla conclusione cercando di andare per punti.

1.       Per cominciare , la stilista, deve immaginare ed indentificare un mood generale della collezione che sia poi d’ispirazione per la creazione di tutti gli abiti e perché questi siano in linea con un’idea unica.

 

2.       Lo stilista comincia ad intavolare alcune bozze sulle quali costruire i modelli delle collezioni.

 

 

3.       A questo punto i disegni cominciano ad assumere un impronta più tecnica arricchendosi di particolari come la tipologia del tessuto, i dettagli , i colori e tutte le altre particolarità tecniche.

 

4.       Con i disegni ultimati, lo stilista può decidere come procedere a seconda di Budget, tempi e numero di capi presenti nella collezione scegliendo se interpellare aziende per la produzione della prima campionatura o se dedicarsi personalmente alla produzione di quest’ultima.

 

 

5.       Realizzati i capi campione si passa alla parte economica dove viene identificata un’idea di prezzo per la vendita al dettaglio o ad eventuali Buyer acquisibili.

 

6.       Con i campioni realizzati ed i relativi prezzi , lo stilista può procedere con la parte di pubblicità della collezione che spesso e volentieri si effettua con un book fotografico , una sfilata e l’esposizione nel proprio negozio o in uno spazio dedicato.

 

I punti da me sopra indicati sono , a grandi linee, i principali punti da seguire per consentire allo stilista la realizzazione di una collezione.

Ho iniziato questo articolo dicendo che l’argomento mi tocca particolarmente in questo periodo in quanto, proprio in questi giorni, sono alla prese con la realizzazione di una nuova collezione in previsione della “African fashion WEEK”, evento che si terrà i primi di Luglio a Barcellona e al quale avrò la fortuna di partecipare. Riassunta in 6 punti potrebbe sembrare un qualcosa di semplice o comunque non troppo complicato ma credetemi, per quanto io ami il mio lavoro e per quanto io lo faccia con passione e orgoglio, è qualcosa che ti spreme le energie fino all’ultima risorsa e ti lascia in una condizione di stress perenne che a volte risulta difficile da gestire!

Eppure, vivere queste esperienze lascia sempre qualcosa di così grande e forte in energie positive che gli strascichi si trascinano ancora per mesi… Il vedere uscire le proprie creazioni indossate da professionisti del mondo fashion, sentire il proprio lavoro, che poi è la propria passione, apprezzato… è qualcosa che ci si porta dentro per diverso tempo… Spero di poter presto condividere con voi questa esperienza con scatti e sensazioni provate!!! Sono certo che questa African fashion week sarà davvero una gran bella esperienza!

Saluti a tutti dalla vostra Tatiana Fusi.

Comment