Cari Followers,

Questo mese vorrei dedicare la mia rubrica ai nostri amici a quattro zampe, che popolano le nostre vite regalandoci ogni giorno il loro amore incondizionato.

Vorrei soffermarmi proprio su questo aspetto:l’ affetto che lega il cane al suo padrone é un sentimento che, mi permetto di dire, può dimostarsi molto più forte di quello umano.

Ho trovato ispirazione guardando un film intitolato Max, che narra la storia di un cane che perde il suo proprietario (un marine) durante la guerra.

La situazione del povero Max, e di molti altri cani come lui, é davvero difficile.

Il rapporto che si crea tra il soldato e il suo compagno a quattro zampe é molto profondo, perché si basa su un rapporto di fiducia totale consolidato negli anni e durante tutto l’ addestramento. Sin da cuccioli questi cani vengono sottoposti a duri allenamenti per verificarne le capacità e le doti, poiché non tutti possono affiancare i soldati in guerra. Non voglio soffermarmi sulla trama del film, anche perché lascio a voi il piacere di guardarlo, piuttosto vorrei prestare attenzione

 All’ aspetto emotivo della storia.

L’ affetto che legava max al suo padrone è tale da compromettere il futuro dello stesso cane, che entra in depressione e diventa aggressivo a tal punto da Dover essere soppresso.

Sfortunatamente, anche i comuni cani da compagnia possono trovarsi in situazioni simili. Se riflettiamo, questo atteggiamento é paragonabile a noi esseri umani: la disperazione per la perdita di una persona molto cara crea problemi difficili da superare.

Il sentimento che ci lega ai nostri amici pelosi é molto più profondo di quanto immaginiamo. Il cane dedica la sua vita a compiacere il padrone, rispettandolo e adorandolo con tutto se stesso, soprattutto indipendentemente da ciò che riceve in cambio. Molte persone mostrano poca considerazione nei confronti dei loro cani, e purtroppo ho vissuto e sto vivendo in prima persona questa esperienza.

Ciò che mi colpisce ogni giorno é lo sguardo di Max, il labrador della famiglia con cui vivo, che aspetta con ansia l’ arrivo dei padroni nella speranza di ricevere un po’ di coccole o di giocare in giardino.

Povero, mi fa una tenerezza infinita, perché ogni sera ci spera e non getterà mai la spugna.

 Purtroppo i genitori sono occupati a fare altro e le bambine non sono interessate alla compagnia del loro cane. Per fortuna io lo adoro, lo sommergo di coccole e lo porto sempre a fare lunghe passeggiate!

Ma é impressionante l’ amore incondizionato che Max prova per i suoi padroni, benché loro non lo considerino più di tanto e io, invece, passi molto più tempo con lui. Nonostante ciò, max amerà sempre la sua famiglia e farà sempre il massimo per compiacerla.

Non so se avete mai vissuto in prima persona una situazione simile, ma se ci pensate é davvero triste. Questi poveri cani adorano i loro padroni, purtroppo sempre troppo impegnati per ricambiare con un gesto d’ affetto.

Il problema grave é che i cani non si aspettano un tornaconto: loro ci onorano incondizionatamente e per tutta la vita. Siamo noi che dovremmo farci un esame di coscienza ogni tanto, per essere sicuri di ricambiare almeno in parte questo sentimento così nobile.

Se ci pensate, quanto tempo ci occorre per fare due carezze ai nostri amici pelosi? Due minuti che per noi non significano molto, ma a loro cambiano la giornata rendendola speciale!

Ricordatevi di dedicare ogni giorno un momento del vostro tempo al vostro fedele compagno a quattro zampe, non dimenticate che lui é l’ unico che non vi tradirà mai e che sarà sempre pronto a rispondere al vostro richiamo.

Come disse Victor Hugo " se guardi negli occhi il tuo cane, come puoi ancora dubitare che non abbia un anima?"

Continuo ad essere convinta che dovremmo imparare molto dagli animali.

Penso che meritino molta più stima di tanti essere umani che mi circondano.

Buona lettura a tutti voi Followers e un bacio ai vostri fedeli Compagni Pelosi!

 

Silvia SISSY Castello

 

 

 

 

2 Comments