Incontro Lorenzo in un bar per bere un caffè.... Ah ah ah scherzo, lo incontro tutti i giorni a casa da un anno e due mesi e penso di poter delineare un suo profilo per farlo conoscere a tutti voi.

Lorenzo Ferrari, classe 1986, è un biellese stiloso che non passa inosservato grazie ai colori fluo che ama indossare. Questo modo di vestire dovrebbe rivelare un carattere estroverso ed esuberante, ma come Dottor Jekyll e Mr Hyde, ho scoperto che in realtà è un ragazzo riservato, un po' dark se volessi esagerare.

Ha lasciato presto le scuole perchè, a suo dire, ha imparato molto di più nella vita reale, e si è dedicato a fare i lavori più disparati, ma visto che Biella gli stava un po' stretta ha deciso di avventurarsi a Varese per seguire una certa ragazza passata per caso dalle sue parti... e per cercare di coronare il suo sogno nel cassetto (di cui vi parlerò dopo).

E' la persona più generosa che io conosca, si fa in quattro per tutto ciò a cui tiene, e dà il massimo per portare avanti le sue passioni.

Non parla molto (se non con le persone che conosce bene), ma se volete intraprendere una conversazione di un paio d'ore con lui, vi basta pronunciare una di queste parole chiave : Videogiochi, Playstation, Batman, Naruto, Basket, Magic, Scarpe...... A vostro rischio e pericolo eh!

Come avrete di certo capito è il “nerd” del gruppo (anche se me lo sono scelta bello al contrario dello stereotipo!) ed è fiero di esserlo.

In questa rivista vi racconterà quindi delle sue passioni, dei fumetti, dei videogiochi, di Magic, che anch'io (volente o nolente) ho imparato a conoscere ed apprezzare.

Ecco, le sue passioni, e il sogno nel cassetto di cui vi ho parlato in precedenza: unirle al lavoro aprendo un negozio da nerd!

Facile a dirsi, un po' più difficile a farsi visti i tempi, ma sono certa che ci riuscirà, e se non dovesse andare, avrà comunque tutta la mia stima!

Intanto si impegnerà a deliziarvi con i suoi articoli forgini ogni mese, e premiamo la sua dedizione augurandogli un grosso in bocca al lupo!

 

Valentina Poerio