Cari Followers,

in questo periodo sono molto nostalgica..

mi sono resa conto che mi mancano immensamente i nonni, quelli che purtroppo se ne sono andati già da qualche anno.

Sono molto sola qui, come già sapete, e pagherei per poter telefonare alla mia nonna preferita come ai vecchi tempi e chiacchierare per ore con lei.

Sfogarmi di tutti i miei problemi, ascoltare i suoi saggi consigli e persino piangere: un’abitudine che è svanita da tempo.

Mi manchi nonna!

Mi manca venire a trovarti, salire quattro piani di scale a piedi e sentire già il profumo del tuo purè e delle favolose cosce di pollo.

Ogni volta che preparo il purè secondo la tua ricetta, mi sembra di rivedere il nonno che sbucciava le patate e tu che passavi ore a cucinare i miei piatti preferiti per farmi felice.

Col senno di poi, realizzo quanto io fossi al centro della tua attenzione.: eri disposta a tutto per vedermi sorridere.

Mi ricordo le ore che hai passato al freddo sulla panchina del lunapark, mentre io andavo sulla giostra dei cavalli e quando mi dicevi che era ora di andare a casa io volevo sempre fare “l’ultimo giro”.

Ti chiedo scusa nonna, per essere stata egoista e non averti ascoltato.

E tutti i giochi che vedevo in televisione e pretendevo di avere e il nonno voleva comprarmeli e il papà e la mamma glielo impedivano?! Devo ammettere che se fosse stato per voi avrei avuto tutto quello che volevo e sarei diventata decisamente viziata.. so che voi lo facevate in buona fede, ma meno male che la mamma gestiva la situazione.

Mi dispiace, ma a quell’età non me ne rendevo proprio conto.

Sorrido sempre quando ripenso alle serate passate a guardare “la corrida” in tv, quando mi fermavo a dormire da voi e tu mi tenevi la mano finché non mi addormentavo, stando tutta rattrappita sulla poltrona a fianco al mio letto. Avresti fatto qualunque cosa per me e, ovviamente, anche il nonno.

Non sai cosa darei per averi di nuovo qui con me oggi!

Mi spiace di non aver dato a te e al nonno soddisfazioni, ma hai sempre saputo che non sono il tipo di ragazza che trova un lavoro fisso, si sposa, ha dei figli ecc. Decisamente no!

So che mi guardi da lassù e prima o poi troverò il modo di renderti davvero fiera di me.

Stavolta ho le idee chiare, ho capito che non ho più tempo da perdere.

Combatto ogni giorno per raggiungere il mio obiettivo, anche se ciò comporta tristezza e malessere.

Mi faccio coraggio pensando che il giorno che conquisterò la meta verrò ripagata di tutto questo periodo negativo.

Guarderò il cielo e penserò a te e al nonno, nella speranza che siate orgogliosi di me. 

Per sempre nel mio cuore.

 

Silvia SISSY Castello

 

   

Comment