Cari Followers,

visto il periodo decisamente poco felice che sto attraversando ho deciso di cambiare radicalmente argomento e pensare ad altro.

Vorrei condividere con voi l’ esperienza agricola che abbiamo vissuto qui in giardino la scorsa primavera ed estate.

Il padre delle bambine aveva deciso di costruire una specie di orto, realizzando delle aiuole con assi e terriccio specifico per la coltivazione.

Questo ci ha permesso di piantare zucchina, cetrioli, carote, cipolle, fragole e varie piante aromatiche.

In più lui aveva comprato su internet una tattica tenda in plastica, per mettere alle piantine di pomodoro di crescere come in serra. 

Per diversi mesi ognuno di noi ha avuto un compito e ci siamo tutti presi cura del nostro orto, che si è rivelato un interessante passatempo anche per le bambine.

Ogni sera scendevamo a bagnare le piantine, controllavamo se stavano crescendo bene e se le foglie erano sane.

Poi, finalmente, grazie al sole estivo e al caldo (fenomeni poco conosciuto qui in Inghilterra..) sono comparsi i primi pomodori!

Dopo è stata la volta delle fragole e dei fiori di zucchina.

Ricordo ancora la gioia delle bambine quando hanno raccolto le prime fragole e la piccolina che trotterellava tutta orgogliosa coi pomodorini nella ciotola.

Devo ammettere che non mi aspettavo che in un paio di metri quadrati di terra potessero crescere così tanti ortaggi e frutti.

Stiamo ancora usando le cipolle enormi che abbiamo raccolto in agosto e messo a seccare in garage e pochi giorni fa ho preparato un vasetto di foglie di salvia essiccate.

La parte più divertente è stata affrontare le zucchine giganti. Dunque , teoricamente dovevano essere normali come dimensione, ma avendole lasciate attaccate alla pianta sono cresciute a dismisura, praticamente come delle zucche. Di conseguenza quando io e la mamma delle bambine le abbiamo tagliate abbiamo scoperto che la buccia era durissima e i semi decisamente grossi e immangiabili.

Ma la Sissy non si è arresa: ho cerato sul web informazioni sulla qualità delle nostre zucchine, con tutte le possibili ricette annesse e alla fine ho optato per una ricchissima parmigiana.

Le mie esperte colleghe “Infrigo Veritas” spero siano liete di darvi più consigli su come realizzare questo delizioso piatto, adatto anche ai vegetariani.

E poi anche se ormai siamo arrivati all’autunno ogni volta che cuciniamo pollo e verdure arrosto aromatizziamo con le erbe del nostro orto, che ormai sono cespugli immensi.

Grazie alle mie ricerche su come essiccare le piante aromatiche ho tagliato dei mazzetti di salvia, imo e rosmarino a fine estate e poi li ho messi ad asciugare al buio in garage. Ora abbiamo l’ armadietto pieno di vasetti di erbe pronte all’uso!

Perché vi ho raccontato tutto questo?!

In primo luogo perché è stata un’esperienza inaspettata, una piacevole soddisfazione e per stimolarvi a utilizzare un po’ del vostro tempo libero per creare il vostro piccolo orto personale.

Per esempio, posso assicurarvi che è una divertente attività adatta a intrattenere i bambini, avvicinandoli alla natura e aiutandoli a scoprire come crescono i prodotti che vedono ogni giorno in tavola. Al giorno d’oggi i bambini sanno smontare un Iphone, ma pensano che le verdure crescano sugli scaffali del supermercato..

Quindi propongo a tutti i lettori di raccogliere informazioni e attrezzarsi per realizzare la vostra area verde casalinga.

Scoprirete che sarà un’ottima valvola di sfogo a fine giornata, vi aiuterà a scaricare lo stress e spero vi dia le stesse soddisfazioni che ha regalato a me.   

Buona fortuna amici dal pollice verde e come sempre fatemi avere un feedback!

A presto

Silvia SISSY Castello

PS lancio un appello alle mie colleghe Infrigo Veritas per una buona ricetta della parmigiana di zucchine!!

Comment