Cari amici, questo mese vi porto tra Elche e Alicante due città sui 250.000/300.000 abitanti situate nel sud della Spagna; più precisamente ci troviamo nel levante spagnolo in piena Costa Blanca, posto rinomato per il suo spettacolare mare, per i suoi vini delicati, per le sue tradizioni popolari, e per le sue testimonianze romane, bizantine e arabe. Queste cittadine negli ultimi anni hanno mutato parecchio il loro aspetto, grazie a un attento investimento da parte delle amministrazioni comunali per quanto riguarda i nuovi interventi edilizi di rigenerazione urbana. In particolare vorrei analizzare con voi un progetto che è stato recentemente premiato con la medaglia d’oro agli Holcim Awards 2014 ( Competizione Internazionale che ricerca progetti che seguono i principi della sostenibilità). Sto parlando della Twisted Valley, una Green Way ciclabile/pedonale che collega Alicante con la limitrofa città di Elche.

L’idea è stata realizzata dal team Aranea di Alicante, sotto la guida dell’Ingegnere Marta García Chico e dell’Architetto Francisco Leiva Ivorra. La parola Aranea deriva dal latino e significa letteralmente “ragno”, ed è proprio come una ragnatela che il gruppo, composto per lo più da Architetti, Ingegneri, Biologi, Sociologi, cerca di lavorare, ovvero cercando di definire ed analizzare  il progetto sotto ogni punto di vista in modo da dare una maggior qualità ai loro particolari interventi.

Questo parco di 11 ettari,  a mio avviso, sa sapientemente ridare vita a uno spazio periferico inutilizzato, trasformando le rive del Vinalopò (fiume che divide la città di Elche) in spazi flessibili caratterizzati da nuovi percorsi ciclo-pedonali e da rilasanti luoghi di sosta.

Queste forme, che delineano superfici morbide e sinuose, si modellano con la natura circostante originando intrecci provocatori distanti dall'idea ortogonale delle città e allo stesso temporiescono a faciitare l'attraversamento del corso d’acqua tramite interessanti passerelle in cemento. Si nota così dalla planimetria di progetto, una serie di bianche linee arzigogolate, che si restringono, si contorcono, si ingrandiscono, si curvano, si sovrappongono fino a penetrare nel tessuto urbano della città connettendo paesaggio naturale e paesaggio antropizzato.

Anche questo progetto, (come tanti altri che vi ho mostrato vedi per esempio l’ High  Line di New York CLICCA QUI, oppure I progetti di Kerè in Africa CLICCA QUI) parte dal basso stringendo un saldo rapporto con la popolazione circostante, in modo da coinvolgerla nei processi decisionali. Prima della realizzazione del progetto, vengono svolti laboratori didattici e assemblee comunitarie affinchè venga reso protagonista non solo il Fiume Vinalopò oggetto dell’ intervento, ma anche ogni singolo cittadino interessato all'intervento. 

A mio parere il parco, riesce a ridare alla natura il ruolo principale che le spetta,  tramutandola in un vero e proprio polo attrattore periferico dal sapore Mediterraneo.

 Se avete in mente di farvi un giretto nel sud della Spagna, oppure di cercare tranquillità in luoghi lontani dal traffico cittadino o semplicemente visitare città diverse rispetto alle solite: Barcellona, Madrid, Siviglia e Valencia (e tante altre mete turistiche spagnole naturalmente), penso proprio che Elche e Alicante  siano ciò che stavate cercando! Beh che dire, non resta che vedere questo progetto con i propri occhi!

 ...Una piccola parentesi per concludere e per accendere il dibattito: " Chissà se anche in Italia, vedremo mai dei progetti di questo tipo?"

Beh non disperiamo, qualche intervento interessante (seppur raro e sporadico e per niente pubblicizzato)  esiste anche da noi (per fortuna!)! E sarò ben lieto di mostrarveli nei prossimi episodi!

A presto!

TIZIANO ZERB0

FONTI IMMAGINI:

http://www.archmarathon.com/2014/twisted-valley-by-grupo-aranea/

http://www.artwort.com/2014/10/30/architettura/el-valle-trenzado-lautostrada-pedonale-del-grupo-aranea/

http://www.archdaily.com/461075/twisted-valley-grupo-aranea

Comment