Cari Forgini, il Natale è alle porte! Strade e vetrine si riempono di luci, rosso e oro diventano i colori dominanti, si preparano albero e presepe, si corre a caccia dei regali giusti per i nostri cari e si pensa al menù. Perché Natale è soprattutto stare tutti assieme, magari davanti ad una bella tavola imbandita, per condividere un momento di gioia e passare del tempo con chi amiamo.

Negli ultimi giorni è diventato virale lo spot di una catena di supermercati tedesca, dove il nonnino riunisce con un drammatico escamotage la famiglia e recupera la tradizione omai persa del pranzo di Natale. Guardatelo e commuovetevi!

 

Una magia che si ripete ogni anno in tutto il mondo, noi di Infrigoveritas, in questo numero, vi portiamo alla scoperta di alcune ricette tipiche natalizie, famose e non, che potrete riproporre nei vostri menù delle feste.

Merry Xmas! - U.S.A

Dall’america abbiamo scovato l’eggnog, una tipica bevanda natalizia americana che si serve, calda o fredda accompagnata da shortbread, dal 25 dicembre e per tutto il periodo dell’avvento. Ecco la ricetta:

6 uova
600 ml di panna fresca (non montata)
480 ml di latte intero
225 grammi di zucchero
120 ml di brandy
120 ml rum
1/2 cucchiaino di estratto di vanilla
1/2 cucchiaino di noce moscata

Conservare tutti gli ingredienti al fresco, sbattere le uova fino a quando non diventano spumose. Aggiungere lo zucchero e continuare a sbattere sempre a mano quindi versare anche l’estratto di vaniglia e la noce moscata grattata fresca.
Versare a filo prima la panna fresca non montata continuando a sbattere poi fare la stessa cosa con il latte. Alla fine aggiungere, ancora a filo e ancora continuando a sbattere con la frusta a mano, il brandy e il rum fino a quando non si è ottenuta una crema non troppo liquida nè troppo ferma. Scaldare a bagnomaria per un paio di minuti.

S Rozdestvom! - Russia

In Russia si è tornati a festeggiare il Natale dopo la caduta dell’URSS, la data ufficiale per loro è il 7 gennaio ma il 25 dicembre comunque lo si vive come pseudo-festa per via delle varie influenze provenienti dall'esterno. Vi proponiamo questi vol au vent alla vodka, antipasto facile e veloce, una variante ai soliti ripieni!

12 vol au vent
150 gr maionese
1 cucchiaino senape dolce e 1di ketchup
1 cucchiaio di vodka
50 gr di uova di lompo

30 gr di panna fresca
1 rametto di aneto
Mettete la maionese in una ciotola e mescolate con lo sbattitore elettrico, aggiungete la senape e il ketchup. Aggiungete la vodka, in una ciotola a parte montate la panna a neve ben ferma, poi unitela al composto molto delicatamente e lasciate riposare la salsa in frigorifero per circa 20 minuti. Disponete i vol au vent in una pirofila e fateli scaldare per 5 minuti in forno già caldo a 150°C. Poi farciteli con la salsa di maionese e decorate con le uova di lompo e qualche ciuffetto di aneto.

Joyeux Noel! - Francia

Il Tronchetto di Natale o Buche de Noel è un dolce tradizionale francese che si prepara durante il Natale. Come indica il nome, il dolce  è preparato e decorato in modo da apparire come un ceppo  pronto per il fuoco, questo per ricordare la vecchia usanza in cui si usava conservare un grosso ceppo di una particolare pianta da frutto, che per le sue caratteristiche assicurava una combustione lenta che veniva posto nel focolare alla vigilia di Natale e avrebbe dovuto ardere fino a  Capodanno.

Per la ricetta di lasciamo il link dove troverete tutti i passaggi per preparare il vostro delizioso tronchetto!!

http://ricette.giallozafferano.it/Tronchetto-di-Natale-Buche-de-Noel.html

Lloista Joulua! -  Finlandia

I piparkakut sono dei biscotti di natale tipici della Finlandia. Il loro gusto speziato ben si accompagna con una tazza di cioccolata calda o con un bicchiere di latte ma sono buonissimi anche da soli!

600 g farina
200 g burro
200 g zucchero
1 uovo
1 dl sciroppo di acero
2 cucchiaini cannella in polvere
2 cucchiaini zenzero in polvere
1 cucchiaino chiodi di garofano in polvere
2 cucchiaini buccia d'arancia grattuggiata
2 cucchiaini bicarbonato sciolti in 1 dl di acqua

Unite burro, zucchero, sciroppo d'acero, cannella, zenzero chiodi di garofano e la buccia d'arancia in una casseruola. Mescolate tutto su fuoco dolce finché il burro si è sciolto, dopodiché lasciate raffreddare il tutto. Aggiungete il bicarbonato sciolto in acqua, l'uovo e la farina. Impastate bene il tutto e lasciate riposare per una notte in un luogo fresco. Infine, dalla pasta stesa sottilissima, ricavate le forme desiderate (cuoricini, fiori, pupazzetti...) e cuocetele in forno a 175° C per 8-10 minuti.

Happy Holidays! - England

Il Christmas Pudding è buonissimo budino cioccolatoso e invitante. Dolce tipico della tradizione inglese. Leggete come prepararlo!

75 grammi di farina
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
175 grammi di zucchero di tipo muscovado
3 uova
175 grammi di burro a temperatura ambiente
1/2 cucchiaino di cannella
1/2 cucchiaino di noce moscata
1 cucchiaino di spezie miste (chiodi di garofano, anice, pepe nero, noce moscata)
175 grammi di pangrattato
25 grammi di farina di mandorle
un pizzico di sale
225 grammi di uva passa
225 grammi di uvetta sultanina
125 grammi di canditi misti
125 grammi di ciliegie dolci
1/2 mela grattata
1 bottiglia di birra scura (tipo Guinness)
Brandy
Panna fresca da montare/Gelato

Sbattere il burro e lo zucchero con una forchetta fino a quando non si ottiene una crema densa quindi aggiungere le 3 uova leggermente sbattute e mescolare per bene.
Setacciare all’interno di questo composto la farina, l’eventuale bicarbonato, il sale, la cannella, la noce moscata e le spezie miste quindi, dopo aver mescolato per bene, aggiungere anche l’uva passa, l’uva sultanina, i canditi, le ciliegie, la mezza mela grattata e la farina di mandorle. Mescolare per bene ottenendo così un composto molto scivoloso quindi aggiungere il pangrattato e l’intera bottiglia di birra. Dare l’ultima mescolata quindi coprire con un panno e lasciar amalgamare per una notte. La mattina dopo accendere il forno a 150° e trasferire tutto il composto dentro uno stampo da pudding (o dentro uno stampo da budino) completamente oliato/imburrato quindi metterlo direttamente in forno a bagnomaria con la superficie coperta da alluminio in modo che non si bruci. Lasciar cuocere per 5-7 ore ovvero fino a quando, togliendo la carta stagnola, il colore del pudding non diventa scuro (più resta in forno e più, per via della reazione chimica della birra, si scurisce e acquista sapore!).
Togliere dal forno, mettere su un piano resistente al calore e, una volta raffreddato, capovolgere su un piatto da portata e servire aggiungendo del brandy sulla superficie e panna montata o del gelato alla vaniglia.

E voi con che ricette delizierete i vostri cari a Natale?! Fateci sapere!!

InfrigoVeritas vi augura Buon Natale e un felice 2016 e... Buon Appetito!

Anna & Georgia

 



http://www.lacuochinasopraffina.com

http://www.ricamidipastafrolla.com

http://www.leitv.it/i-dolcetti-di-paola

http://press.russianews.it


2 Comments