A volte capita di incrociare sulla propria strada film che ne ricordano altri e che provocano sensazioni simili. Man Up (Ben Palmer, 2014) e Before we go (Chris Evans, 2014) sono due commedie uscite nello stesso anno che raccontano l'incontro casuale ed improbabile tra persone profondamente differenti, con due protagonisti maschili non avvezzi alle commedie romantiche. Simon Pegg, attore e sceneggiatore britannico diventato famoso con la “trilogia del cornetto” (L'alba dei morti dementi, Hot Fuzz, La fine del mondo) ha quasi sempre interpretato il ruolo del cosiddetto loser, mentre Chris Evans è conosciuto per aver interpretato vari supereroi, soprattutto negli ultimi anni (Capitan America, la Torcia Umana).

Man Up, diretto da Ben Palmer, è una commedia che vede protagonista Nancy (Lake Bell), una trentaquattrenne single che per uno scambio di persona si ritrova in un appuntamento al buio con Jack (Simon Pegg). Before We Go è invece il debutto alla regia di Evans, e racconta di Brooke (Alice Eve) che si ritrova sola e senza soldi nella stazione dove incontrerà Nick (Chris Evans), un musicista di strada che si offre di aiutarla.

Due incontri, entrambi avvenuti in una stazione, non-luogo per eccellenza dove appunto può capitare qualsiasi cosa: Before We Go si apre sul famoso atrio della Grand Central Station di New York, con Nick che osserva i viaggiatori mentre compone la loro colonna sonora. Un luogo di incontri e di separazioni, di timing sbagliati ma in realtà perfetti perché forieri di nuove occasioni: qualcuno potrebbe trovare similitudini con la trilogia di Linklater (Before Sunrise, Before Sunset, Before Midnight) e in fondo non sbaglierebbe. Anche in questo caso, si tratta di due persone che attraversano una città raccontandosi scelte di vita, amori finiti, segreti e paure: probabilmente è proprio di fronte ad uno sconosciuto che ci si può mostrare per come si è realmente. Parlando faccia a faccia, ritornando offline e lasciando gli smartphone in tasca.

La trama di entrambi non è certo originale, non ci sono effetti speciali e le location si perdono dietro i due personaggi, eppure ciò che funziona sono proprio loro, i protagonisti. Sebbene Man Up spinga di più sul lato ironico mentre Before We Go più sul lato romantico, si tratta di due “piccoli” e preziosi film che non hanno ancora un distributore italiano ma che meriterebbero di essere conosciuti dal grande pubblico in quanto scorrono piacevoli senza perdere il loro carattere intimista, grazie ad un'ottima e misurata sceneggiatura.

Due pellicole che si assomigliano alla lontana, senza perdere la propria identità e di cui certamente non rimpiangerete la visione.

Valentina D'Amelio

Credits images:

http://www.thetimes.co.uk/tto/multimedia/archive/00452/135523441_simonpegg_452357c.jpg

http://www.ultimatemovierankings.com/wp-content/uploads/2015/10/evans22222.jpg

http://www.finalreel.co.uk/wp-content/uploads/2015/03/Simon-Pegg-Lake-Bell-in-Man-Up-slice.jpg

http://images.latinpost.com/data/images/full/65916/before-we-go-alice-eve-chris-evans.jpg

 

Comment