Quanto costano realmente gli abiti che indossiamo, in termini di impatto sul mondo?

Da tempo molti stilisti si sono orientati verso una “moda etica”, ovvero basata su scelte eco-sostenibili che aiutino a contrastare l'inquinamento provocato dall'industria tessile ed evitare lo sfruttamento dei lavoratori e le sofferenze animali.

Nell'ambito del Fair and Ethical Fashion Show, il salone della moda etica e sostenibile che si terrà a Milano tra qualche giorno, verrà presentata l'anteprima italiana del documentario The True Cost diretto da Andrew Morgan, che riflette sul chi paga realmente il costo dei nostri vestiti. Intervistando i principali “influencer” del settore (per esempio, la stilista Stella MacCartney), il documentario (che già con il trailer, visualizzabile sul sito, riesce a dare uno schiaffo in pieno volto allo spettatore) vuole raccontare il “dietro le quinte” del sistema moda evidenziando soluzioni reali che possono partire da ciascuno di noi. Le alternative esistono, e come consumatori di moda abbiamo un grande potere sul cambiamento del mercato.

The true cost.png

Non è difficile avere un guardaroba eco-friendly, basta seguire alcuni semplici consigli:

- Preferire i tessuti naturali e riciclati, controllando che quelli di origine animale siano realmente green.

- Dare nuova vita ad abiti abbandonati nell'armadio, barattandoli o organizzando degli swap party con le amiche.

- Lavare in maniera ecologica: avviare la lavatrice solo a pieno carico e a bassa temperatura, utilizzare possibilmente detersivi ecologici, accorgimento che tra l'altro allungherà la vita dei capi.

nature-and-technology.jpg

- Scegliere brand di abbigliamento “green”, come per esempio quella di Altromercato, ma anche di grandi brand che si stanno sensibilizzando (H&M si è impegnato ad utilizzare solo cotone sostenibile, Zara ha recentemente eliminato la lana d'angora dalla filiera produttiva e Gucci si batte per l'utilizzo di pellami anti-deforestazione brasiliana). Date uno sguardo anche alla collezione "Nature and technology" realizzata dalla nostra redattrice di moda nonché stilista Tatiana Fusi, che si è laureata proprio con una tesi sul lusso etico!

Basta poco, un piccolo gesto che unito a quello di molte altre persone può portare ad un vero cambiamento!

 

Valentina D'Amelio

 

Credits images:

www.tatianafusi.it  

http://lifeismymovie.com/projects/the-true-cost/

http://womanbrideblog.com/2015/05/06/milano-capitale-della-moda-etica-e-solidale-dal-22-al-24-maggio/

http://www.fundacionmelior.org/content/tema/la-moda-etica-tambien-se-lleva

Comment