Bentornati  lettori di Forge, anche questo mese voglio porre alla vostra attenzione una forma d’arte diversa, qualcosa di veramente strabiliante che mi fa pensare che forse non siamo ancora riusciti ad inventare tutto, la mente umana ha ancora un grande margine di esplorazione.

Nel cuore di Londra, tra il vetro e l'acciaio della moderna City, una mostra più di tutte stupisce il pubblico: i mattoncini LEGO per la prima volta utilizzati per creare sculture uniche. Non a caso forse è stata scelta proprio Brick Lane come luogo dell'esibizione. La via londinese, già famosa e frequentata per il suo mercato domenicale, è il luogo ideale per le opere di Sawaya : la "via di mattoni" accoglie "l'arte del mattoncino". Un’accoppiata  perfetta  tra luogo della mostra e arte esposta: lo spazio espositivo interno che si fonde con il mondo esterno. Vi presento “The Art of the Brick”.

Questa spettacolare mostra è allestita negli ambienti del vecchio birrificio Truman, la cui ciminiera ancora spunta fiera tra i palazzi dell'alta finanza londinese.

La prima sala sintetizza la capacità di Sawaya di reinventare opere del passato dell'uomo attraversando ogni epoca. Ecco quindi che ci si trova di fronte l'Augusto di Prima Porta, L'Urlo di Munch, per poi passare alla Venere di Milo, La Vittoria di Samotracia, Il Bacio di Klimt, La ragazza col turbante di Vermeer.

Si passa poi agli oggetti di vita quotidiana: matite giganti, mele e perfino un nodo. Ci sono pure un dinosauro T-Rex e i Beatles, dovuto omaggio dell'artista alla musica inglese.

 Dove Sawaya esprime il meglio, però, è nella rappresentazione delle emozioni umane.

Yellow è solo uno dei tanti. Attraverso la geometria dei mattoncini LEGO, l'artista statunitense crea forme uniche e vive capaci di stupire ed emozionare.

Qualche notizia sull’artista.

Statunitense di New York, Nathan è laureato in Legge. Ha abbandonato la professione di avvocato nel 2004 per dedicarsi a tempo pieno a quella di artista di mattoncini LEGO nel suo art studio di New York City. Nonostante abbia lavorato per qualche mese con la compagnia danese, Nathan è un artista totalmente indipendente. La LEGO Group lo ha certificato come "Costruttore di LEGO professionista". La sua prima esibizione personale risale al 2007 ed ebbe subito un enorme successo. A oggi le sue opere sono già parte di alcune collezioni di arte contemporanea di musei del Nord America.

Nathan Sawaya si è guadagnato una posizione di vertice nel mondo dell'arte contemporanea e ha creato una nuova dimensione unendo Pop Art e Surrealismo. La sua arte consiste nel giocare con il materiale, il colore, il movimento, la luce e la prospettiva.

L'allestimento di The Art of the Brick rimarrà aperto al pubblico fino al 12 aprile 2015 presso la Old Truman Brewery.

Manca ancora qualche giorno: perché non prendere un volo last minute e correre a vederla?

O se non riuscite… provate a creare qualcosa voi!

E’ sempre bello tornare bambini.

Valentina Poerio

 

Credits:

www.flickr.com

www.macaronmagazine.com

rogersinkc.blogspot.com

Comment