L'arte di accontentarsi.

Mai accontentarsi. Mai!

Ricordate quando abbiamo iniziato a dire: beh, ma a questo prezzo cosa pretendi? oppure, beh ma l'ho preso dai cinesi..

Bene, se queste parole vi suonano stranamente troppo familiari forse allora siete anche voi parte di un sistema, un enorme complesso di ingranaggi che ha portato questa società, questo mondo in cui viviamo ad "accontentarsi". Sia chiaro non mi permetto di additare nessuno di essere il colpevole dello sfacelo della società moderna, anzi mi metto bello tranquillo tra la folla di chi spesso si è accontentato.

Ma devo ammettere una cosa da quando Forge esiste: sto imparando a non accontentarmi. Non parlo del non accontentarsi inteso come voglio tutto, perché sarebbe sciocco ed infantile, ma parlo della qualità che pretendo, pur rinunciando ad alcune cose.

Questo atteggiamento mi porta ad esigere molto dai miei colleghi qui in forge, o nella vita, ma alla fine è una cosa che ripaga l'anima a molti livelli; è una continua conquista del meglio e della qualità a discapito della quantità.

Anche voi lettori di Forge vi sarete accorti della nostra crescita, in termini di qualità dei contenuti, di formato, di varietà. Questo è non accontentarsi, questo è avere fame!

Sono anche molto contento di poter annunciare una nuova entry tra le nostre file, anzi in questo caso è più giusto parlare di due new entry che daranno spettacolo insieme: Anna e Georgia che cureranno mensilmente per noi una piccola rubrica culinaria, che potrete seguire, con frequenza maggiore, su instagram con il nome di "in frigo veritas".

Vi prego di accoglierle e di amarle quanto noi amiamo loro e le loro ricette e news!

Vi auguro una buona lettura e non accontentatevi mai!

 

Mattia Corbetta

 

2 Comments