DSC_0392.JPG
DSC_0224.JPG

Dopo aver macinato centinaia di miglia nel deserto del Mojave, eccola apparire tra i fumi dell’asfalto rovente come un miraggio, 4 anni sono passati dal nostro primo incontro, lo skyline è mutato ma rimane sempre lei, plateale, palcoscenico di un teatro di magie, chiamatela come volete:  Sin City, la città del peccato, The Entertainment Capital of the World o più semplicemente Las Vegas.

Dò un colpo d’occhio al termometro dell’auto prima di scendere, 46 gradi, ma non bastano a fermare il mio entusiasmo, il respiro per pochi secondi viene a mancare, un po’ per l’emozione, ma soprattutto per il caldo…eccomi di nuovo qui. Sono solo le cinque del pomeriggio, la città giocattolo deve ancora accendersi, tutto è sotto uno stato catatonico di calma apparente…fa troppo caldo per restare fuori, basta entrare in uno dei tanti hotel casinò per rendersi conto che siamo nella città che non dorme mai, gli hotel sono collegati tra loro da gallerie con scale, tappeti mobili e addirittura da una monorotaia, per evitare ai preziosi ospiti di uscire nella calura, mi ha sempre dato l’idea di un "formicaio dei balocchi"!!

Milioni di occhi, ipnotizzati davanti alle slot machine psichedeliche ed ai tavoli da gioco…occhi lucidi, speranzosi, in attesa che a bussare loro la spalla non sia solo la cameriera con il cocktail ma la tanto attesa Dea Bendata.

Il sole tramonta specchiandosi sui palazzi, rendendo il famoso Trump l’hotel ricoperto di specchi d’oro, ancora più scenografico.

Las Vegas è composta per lo più da Hotel, uffici e casinò di ogni genere, le abitazioni dei residenti si trovano nella downtown.

Il mio sguardo va oltre la parete di vetro che da sulla city, mi trovo al trentacinquesimo piano della suite dell’hotel The Signature at MGM,  una vista mozzafiato, quel piccolo mondo artificiale mi porta in un sogno, Venezia con i suoi canali e gondolieri, Parigi, Londra, le città più belle e romantiche del mondo sono state ricreate alla perfezione, un miscuglio di epoche perfettamente integrate tra loro, navicelle spaziali e navi piratesche tutto li davanti ai miei occhi, le luci si accendono come per magia e i palazzi prendono vita,  le strade vengono invase da un fiume di persone, la musica è nell’aria, lo spettacolo inizia…buonasera Las Vegas!!!

DSC_0436.JPG

Il caldo è sempre pressante, il vento asciutto costantemente presente, aiuta bere, l’acqua sembra non bastare mai.

Questa città non delude e al contrario di quello che può sembrare non è solo gioco d’azzardo e perdizione, offre un infinità di alternative, teatro, spettacoli di ogni genere, ottimo cibo, è una gara tra colossi, i grandi hotel combattono a suon di chi ha la piscina più lunga e con più cascate,  chi ha le fontane più alte e con più giochi d’acqua,  chi ha il miglior buffet sulla piazza e chi le migliori sale da gioco….il lusso la fa da padrone…

È impressionante come dal nulla sia potuta nascere quest’oasi del divertimento, 19 dei 25 hotel più grandi del mondo come numero di stanze percorrono la Las Vegas Boulevard South o meglio nota come la Strip, sono 65.000 le stanze totali a disposizione dei turisti.

Las Vegas sconvolge il modo di pensare l’Hotel rendendolo non solo un luogo dove riposare e rifocillarsi, ma lo trasforma in un vera e propria mini città interattiva, all'interno troverete Teatri con gli spettacoli più famosi al mondo (non per niente è il sogno di qualsiasi artista quello di potersi esibire su uno dei palchi di Vegas), potrete ballare nelle famose discoteche o nei party in piscina, giocare d’azzardo senza mai dovervi alzare dalla sedia per ordinare da bere o mangiare (a proposito i giocatori non pagano i drink in quanto offerto dagli hotel), troverete parrucchieri, SPA, centri commerciali, cappelle dove sposarvi con pochi dollari  e addirittura le montagne russe…

Tutto questo porta a chiederci: “Si va bene…ma a quali cifre??” abbordabili, soprattutto in settimana, aumentando un po’ nel week end, potrete trovare ad esempio una  junior suite in un 4 stelle a €30 a persona in un hotel come il Club de Soleil, mentre per chi volesse vivere  “una notte da leoni” nel lussuosissimo e imponente Caesar's Palace lo potrà fare con 105 € a notte, il tutto porta a pensare che Sin City punti i suoi guadagni principalmente sul gioco, permettendo a qualsiasi cliente di vivere questa città.

Dove mangiare:

Vegas sicuramente non scarseggia in quanto a punti di ristoro, ma è d’abitudine frequentare i famosi buffet che offrono gli hotel alla cifra di 30 $ circa a testa, sono aperti dal mattino alla sera, io consiglio il buffet dell’MGM Grand dove potrete mangiare in un ambiente lussuoso e accogliente, l’infinita quantità di cibo e bevande che troverete vi lascerà a bocca aperta, dalle ostriche al filetto, dai piatti etnici a quelli italiani, per non parlare dei dolci che sembrano dei veri e propri capolavori di bellezza e bontà!

Sempre all’interno dell’MGM troverete il “Rain Forest” la catena di ristoranti sparsa per il mondo, il locale è una vera e propria foresta nel vero senso della parola, offrono piatti di carne e pesce a prezzi abbordabili…mangerete tra elefanti e scimmie meccaniche, è un’esperienza divertente  soprattutto per i più piccoli…(3799 S Las Vegas Blvd, Las Vegas, NV 89109, Stati Uniti).

Se volete fare un tuffo nel passato e cenare dove Marilyn Monroe, Elvis, Frank Sinatra e molti altri passavano le loro serate dovete andare al Golden Steer (308 W Sahara Ave, Las Vegas, NV 89102), una Steak House che offre dell’ottima carne in stile americano in un ambiente elegante e retrò a prezzi  che variano dai 32 ai 47 €, consigliata la prenotazione.

Gratis e non:

La foto di rito sotto il famoso cartello che vi dà il benvenuto “Welcome to Las Vegas” non può mancare magari da novelli sposini, visto che Las Vegas vi offre la folle possibilità di sposarvi in mille modi diversi ad esempio con 50 $ senza nemmeno scendere dall’auto in un “drive thru” o in qualche tipica cappella da film, o perché no in elicottero sopra le luci della city!

Lasciatevi ammagliare dalle Bellagio Fountains, che ogni 30 minuti offrono uno spettacolo impressionante, con tanto di musica e spettacoli..

Passeggiare per la famosa Fremont Street, una delle vie più antiche e conosciute. In origine era il centro della vecchia Las Vegas, oggi è uno dei nuclei metropolitani della città sia per quanto riguarda l’arte che per l’intrattenimento è la seconda via più importante di Las Vegas dopo la Strip, qui potrete vivere la Fremont Experience una passeggiata di 500 m sotto un MEGA schermo che trasmette un cielo azzurro o altri spettacoli come ad esempio un’invasione aliena.

Uno spettacolo consigliato La nuova caduta di Atlantide – il Free Show al Caesars Palace: in cima a una degli acquari più famosi della città viene inscenato lo spettacolo della caduta di Atlantide, offrono alle famiglie un rifugio refrigerante dal caldo della città e al contempo la possibilità di godersi una bella rappresentazione.

The Mermaid Show at the Silverton Vi troverete di fronte al famoso Silverton Aquarium, in cui potrete assistere in diretta ai pasti degli squali e ammirare delle “vere e proprie sirene” che vi delizieranno con i loro abili e aggraziati balli in acqua.

Da non perdere inoltre è l’ Atomic Testing Museum il famoso museo della bomba atomica (http://www.nationalatomictestingmuseum.org/).

Giorgia Fusi

“Las Vegas è diventata l'interpretazione onirica di una città uscita da un libro di fiabe: qui un castello tratto da un racconto per bambini, lì una piramide nera con la sfinge e le luci bianche che fendono l'oscurità come il raggio di un Ufo in manovra d'atterraggio, e dappertutto oracoli al neon e schermi rotanti su cui scorrono messaggi di felicità e fortuna, annunci di cantanti, attori e maghi che si esibiscono stabilmente o in tournée, e luci che scintillano invitanti. Ogni ora un vulcano ha un'eruzione di luci e fiamme. Ogni ora una nave pirata affonda una nave da guerra.” (Neil Gaiman)

 

Video: https://www.youtube.com/watch?v=ry17izGkyFQ

Comment